NEWS

La figura di Easwaramma

7 maggio 2004

Nel 1972 Sri Sathya Baba condusse un Corso Estivo della durata di un mese sulla Cultura Indiana e sulla SpiritualitÓ a Brindavan (Whitefield). Vennero scelti ottocento ragazzi e ragazze, selezionati dai college situati nei vari stati dell'India. Quando Easwaramma, la madre di Baba, ne venne a conoscenza, decise di partecipare all'avvenimento. And˛ a vivere al piano terreno del bungalow di Swami, con altre famiglie. L'undicesimo ed il dodicesimo giorno, la Madre ebbe un'esperienza che conferm˛ ulteriormente la sua fede nel fatto che Swami era Dio. Si ammal˛, ed ebbe la febbre per quattro giorni. Swami and˛ a visitarla, informandosi sulla sua salute. Quando ella guard˛ verso di Lui, fu stupita nel vedere 'Sri Rama con la corona e l'arco'. Tese le mani e cerc˛ di alzarsi, ma nello spazio di qualche istante Rama era giÓ scomparso e davanti a lei c'era di nuovo Swami. Egli le dette la vibhuti e le assicur˛ che sarebbe guarita presto dalla febbre. Easwaramma raccont˛ questo episodio ad un' amica intima.


La rivelazione Divina fu il preludio della Sua Unione con la Fiamma Suprema. Erano circa le sette del mattino del 6 maggio 1972. Swami, dopo aver dato il Darshan, era andato a fare un bagno. Easwaramma aveva bevuto il suo caffÚ e si era seduta nella veranda interna. Improvvisamente, cerc˛ di correre verso il bagno, urlando: "Swami, Swami, Swami!" Baba rispose: "Vengo, vengo!" Poco dopo, lei esal˛ l'ultimo respiro. L'ultimo suo pensiero, nel momento finale, era stato per Dio. Era una madre modello, scelta da Dio per essere Sua madre.


Easwaramma era una casalinga di campagna, povera, di mezza etÓ, dal cuore tenero, pia ed analfabeta. Speriment˛ tutta la disperazione e la gioia, la speranza e la tristezza, l'ansietÓ e la rassicurazione provate delle madri (Kausalya e Yasoda) delle precedenti incarnazioni Rama e Krishna.


Come madre dell'Avatar era venerata da tutti i devoti. Ma lei stessa era una praticante onesta, guidata dal Figlio Divino attraverso gli alti e bassi della vita. PotŔ espandere la propria consapevolezza al di lÓ delle barricate della tradizione e dei tab¨, delle abitudini e delle caste della sua gente. Si innalz˛ al ruolo di Madre Divina della famiglia multilingue, multirazziale, multireligiosa e globale di Sai, in continua e rapida espansione.


Il 6 maggio, giorno della commemorazione di Easwaramma, Baba visita la tomba della madre ed onora la sua memoria, allo scopo di stabilire un modello per gli altri, e al pomeriggio pronuncia un Discorso, enfatizzando la gloria della maternitÓ. Egli ricorda alla gente i ruoli di Madalasa, madre di Iswar Chandram, e di altre madri nel forgiare i destini dei loro figli. Le madri, dice Baba, hanno il privilegio unico di instillare i primi semi della spiritualitÓ e dei valori umani nei loro figli. Baba dÓ molta importanza al fatto che i figli debbano venerare le proprie madri. Ricorda loro le parole di Rama: 'La madre e la madreterra sono pi¨ grandi del Paradiso stesso' e 'I genitori sono le visibili incarnazioni dell'Amore'.